Parasite Farm - compostiera domestica


Parasite Farm è un progetto della design tedesca Charlotte Dieckmann , per un sistema di compostaggio di rifiuti organici e la produzione di humus fertile da utilizzare per la coltivazione di orti da appartamento. Un contenitore che si adatta e integra perfettamente con l'arredamento della casa.



Il bidone del compost, da appendere direttamente al tavolo, è dotato di un tagliere che scivolando in avanti permette di far cadere direttamente nel contenitore gli scarti biologici.

L’humus si deposita in un cassetto posto in basso, mentre i liquidi contenuti nei rifiuti possono essere recuperati tramite una pompa ed utilizzati come fertilizzante liquido per le pianteUna trappola per insetti è integrata nel sistema di compostaggio.


Fanno parte del sistema di compostaggio anche dei  contenitori, adattabili alle più comuni librerie, da utilizzare per la coltivazione domestica degli ortaggi. Contenitori dotati anche di una piccola finestra laterale per la misurazione del livello dell'acqua.


4 commenti:

  1. Bella idea, ma non oso immaginare la puzza in quella casa!!! io ho il compost ma nell'orto, e anche a 10 mt di distanza lo senti, soprattutto quando fa caldo. poi se vogliamo parlare del liquido che si forma in fondo e degli insetti all'interno...no direi che da mettere in cucina e' assolutamente fuori discussione!

    RispondiElimina
  2. Per la puzza, dei miei amici hanno una compostiera piuttosto moderna, ma in effetti rilascia un delicato tanfo.
    Sopportabile, ma c'e' da abituarcisi prima.
    Chissa' questa?
    Piu' moderna, quindi meno puzza? Speriamo.
    Comunque e' molto utile, pratica e visivamente bella.

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea!! Mirco sai se per caso c'è la possibilità di acquistarla da qualche parte?
    Ciao e grazie Roberta
    PS: bellissimo il tuo blog!!!

    RispondiElimina
  4. @Roberta, grazie! per la compostiera non sono riuscito a trovare rivenditori in Italia, se vuoi puoi contattare direttamente la designer dal suo sito http://charlottedieckmann.de
    Spero di esserti stato utile!

    RispondiElimina