Cardi o gobbi?


... dipende da dove ti trovi!

In Toscana si chiama gobbo, in Veneto cardo, a Nizza Monferrato cardo-gobbo (ed è il più famoso). Il suo nome scientifico è Cinara cardunculus, la sua forma è simile a quella del sedano, ma appartiene alla famiglia dei cardi selvatici, come il carciofo. Dritto o gobbo, cotto o crudo, ripieno o fritto. Varietà Bologna, Chieri o Romagna, il cardo (per me gobbo!) è sicuramente un ortaggio invernale da rivalutare.

(Il cavoletto di Bruxelles)
(Kitchen qb)
(Spilucchino)
(Wennycara)
(Cucchiaio)
(Fiordilatte)



5 commenti:

  1. Anonimo13.12.11

    essendo toscana per me è GOBBO! Anna

    RispondiElimina
  2. Assolutamente da rivalutare...a me piacciono moltissimo i Cardi, anche bolliti con un filo d'olio buono. Grazie per aver preso come esempio la mia ricetta è una delle cose che per Natale non mi faccio mancare mai, tra l'altro va benissimo per questo periodo e per i menù di festa! :D
    Grazie ancora...
    Silvia

    RispondiElimina
  3. e pensare che dalle mie parti non si trova...lo scoprii in Piemonte molti anni fa e mi piacque tantissimo, soprattutto da intingere nella bagna cauda...
    elisa

    RispondiElimina
  4. @Elisa, qui in Toscana per fortuna si trovano con molta facilità!

    RispondiElimina
  5. Ciao Michelle, hai fatto bene ad utilizzare le foto. Grazie per avermi avvertita, è un piacere conoscerti.
    Con l'occasione ti auguro buon anno.
    A presto,

    wenny

    RispondiElimina