Una casa da mangiare!


Lattuga, timo e fragole sul tetto, erba cipollina, lavanda, calendula, carote e  pomodori sulle pareti. La dolce casetta di Hansel e Gretel, si adegua ai tempi e si converte così allo spirito vegano.

Eathouse  è un progetto di Atelier Gras è si tratta di una "casa-orto" realizzata con semplice sistema modulare in acciaio rivestito con le tradizionali cassette per frutta e verdura, riempite di piante di ortaggi, erbe aromatiche e fiori vari.


Presentata per la prima volta la scorsa estate, al Garden Festival di Appeltern in Olanda, è un’installazione di 10x10 metri, parte a terra compresa, mentre la sola casetta occupa 3x6 mt., e l’altezza è di circa 5 mt.


Una casa dal carattere temporaneo, che cambia, si modifica. Di forma ,colore, e gusto. Un esempio di come si può far crescere il proprio cibo in un ambiente urbano. La dimostrazione che non c’è bisogno di terra e giardino per avere un orto. Un tetto a terrazza o un muro può essere sufficiente per crescere i propri ortaggi.


Fonte: Rinnovabili  Atcasa


3 commenti:

  1. A dir poco " SUPERLATIVA " !!!!
    Resto sempre più stupita della creatività di queste persone speciali.

    RispondiElimina
  2. la vorrei la vorrei la vorrei!!!!
    sarebbe la mia favola!!!!!!!!!!!!!
    adoro il tuo blog, favoloso!!!
    buona serata
    baci
    Manu

    RispondiElimina
  3. Molto interessante, la trovo adatta anche ai soliti giardini con piscina ecc.

    RispondiElimina