Liquirizia, dopo il basilico il tè


"Tra i giganti e l'odore dei boschi: il tè alla liquirizia".

La liquirizia era una pianta molto importante in Cina: dalla lettura del primo erbario cinese, si scopre che la liquirizia era usata in Cina già circa 5.000 anni fa ed è, ancora oggi, una delle piante più importanti. I medici cinesi, infatti, la prescrivono da sempre per curare la tosse, i disturbi del fegato e le intossicazioni alimentari.

Tè alla liquirizia

Esistono miscele di tè neri cinesi con aggiunta di foglie di liquirizia. In genere questi tè sono consigliati come dopo-pasto. Una miscela di tè è l’unione studiata di vari tipi di tè: è frutto del lavoro di esperti che si dedicano a soddisfare il gusto dei consumatori.

Mi piace associare questo tè ai Giganti della Sila e al profumo dei boschi della Calabria, una famosa regione produttrice della pianta di liquirizia.


Post di Francesca per L'orto di Michelle


4 commenti:

  1. davvero molto interessante.

    RispondiElimina
  2. Anonimo30.3.11

    grazie Francesca per il consiglio, da provare!

    RispondiElimina
  3. tè molto invitante! e poi quante proprietà ha la liquerizia...

    RispondiElimina
  4. Anonimo30.3.11

    Mirco o forse Francesca, ma dove si può acquistare? Anna

    RispondiElimina